Flusso di approvazione smart working

Lo smart working è ormai una realtà per molte aziende e sempre più collaboratori chiedono di poter usufruire di giornate di lavoro in remoto. Per la gestione delle presenze in smart working, EasyHour offre a dipendenti e aziende una soluzione semplice e a portata di smartphone per centralizzare la comunicazione e il controllo dei flussi di lavoro e delle assenze e presenze.

 

Approvazione dello smart working

Tramite EasyHour il dipendente può fare una richiesta di smart working indicando il periodo e il luogo dal quale vuole lavorare; il manager del dipendente può quindi accettare o rifiutare la richiesta. Con pochi tocchi sullo smartphone si può quindi concordare dove, come e quando la prestazione lavorativa verrà fornita al di fuori della sede aziendale: una procedura facile e veloce che permette di diventare subito operativi.

Si tratta del cosiddetto meccanismo di whitelist descritto dalla legge n. 81/2017 che introduce il lavoro agile in Italia.

 

Controllo presenze dipendenti in smart working

EasyHour gestisce le richieste di smart working secondo la legge 81/2017 che prevede l'utilizzo di una "whitelist" di luoghi da cui i dipendenti possono lavorare. Ricevuta la richiesta di lavoro da remoto, è possibile verificare il check-in e il check-out del dipendente e inserire le giornate di smart working nel record regolare di presenze del collaboratore.

Cosa puoi fare con EasyHour per la gestione dello smartworking

recap

I dipendenti possono:

  • Richiedere di lavorare in smart working comunicando date e luogo di lavoro

I manager possono:

  • Approvare o rifiutare le richieste di smart working
  • Sapere ogni giorno chi è in ufficio e chi in smart